Notizie

SUMMER SESSIONS 2022: "ELECTRICITY"

Venerdì 15 luglio | Piazza Urban City | 20.00 - 23.30
Visuals: EXTRAvision video e computer programming


- AMELIE DUCHOW | T O N S T I C H
Coinvolta nella scena dei club underground tedeschi negli anni ’90, Amelie Duchow trova in questi luoghi la sua fonte di ispirazione ed interesse per la musica elettronica. Fortemente influenzata dal glitch e dall’ambient, l'evoluzione della sua musica elettronica sperimentale ed individuale è dovuta ad un’accurata ricerca di fonti di materiale sonoro contemporaneo. TONSTICH è un progetto basato sulla creazione di un abito sonoro, una performance live audiovisiva che esplora attraverso suoni e immagini in movimento il processo creativo industriale per la realizzazione di un abito immaginario con caratteristiche che sono completamente affidati alla struttura del suono. Dal 2010 Amelie Duchow si esibisce nei festival di musica elettronica più importanti in Europa, Canada e Korea. Il video della performance di TONSTICH viene presentato nell’esposizione From Kraftwerk to The Chemical Brothers nel Design Museum di Londra, 2020.


- SINO | SUPERGEOGRAPHY
Stefano Artini aka Sino, è un DJ - Producer di musica elettronica e docente del corso DJ e Live Performance presso il CDM di Rovereto.
Nel novembre 2021 si è aggiudicato il primo premio per la categoria DJ Producer al Tour Music Fest (The European Music Contest) a Roma, portando sul palco alcune produzioni dell’inedito EP Supergeography, realizzato a Barcellona grazie alla collaborazione con lo studio The Bass Valley.
Influenze house, techno e richiami al rock psichedelico, sono gli ingredienti caratterizzanti di Supergeography, concept Ep che pone al centro della ricerca artistico/musicale la connessione tra persona e universo tramite il suono, motore iniziatico del viaggio trascendente che unisce queste due realtà.


Sabato 16 luglio | Piazza Urban City | 20.00 - 23.30
Visuals: EXTRAvision video e computer programming


-INDIAN WELLS
Il lavoro di INDIAN WELLS trae ispirazione dalla sua terra natale dal suo background e traccia sentimenti di isolamento geografico, sociale e politico attraverso una musica elettronica composta ad arte e fortemente emotiva.
No One Really Listen To Oscillators è il quarto album di Indian Wells e sarà pubblicato su Mesh, etichetta di Max Cooper. L’album esplora il concetto di “Incompiuto” sia in relazione a se stessi, all’arte, all’architettura e all’ambiente circostante.
Le precedenti uscite comprendono due album su Bad Panda : “Night Drops” nel 2012 e “Pause” nel 2015, un singolo “Raquets” (“Sublime” Boiler Room) e remix per Ghostly International, Anjunadeep, Terrible Records e Bastard Jazz.
Con l’album del 2017 “Where The World Ends” ottiene il supporto di molti media (“Soaring euphoria” Mixmag Top 50 Albums of 2017, “Tender, pulsing techno” Resident Advisor, “A standout cut in the realm of emotive techno” XLR8R, “Techno with an artful, emotive edge” Clash, “A refreshing vision of club music” Electronic Sound, "The album simply glows" A Closer Listen) ed inizia a suonare in tutta Europa.
Nel frattempo la sua musica inizia a farsi notare al cinema e alcuni brani finiscono in importanti serie televisive e trasmissioni cinematografiche.


-LUCA FRONZA | DJ SET 90’ |
UK BASS MUSIC
Dalle warehouse di Manchester ai party sotterranei di Bristol fino ai club di South-LND il filo conduttore è uno solo: bassline profonde. Un modo tutto inglese di contaminare ogni genere musicale. Un vivaio multietnico che, negli ultimi 30 anni, ha creato dal nulla nuove sonorità come Drum n Bass, Breaks, UK Garage, 2-Step, Dubstep, Grime.... Che è tuttora attivo e ricco di talenti e produzioni di qualità. Un viaggio nei territori delle subfrequenze, della poliritmia, delll’essenzialità.


INGRESSO LIBERO 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.